Derry 2013

Derry 2013
Scuola in visita al centro cinematografico nazionale, Vilnius, Lituania

mercoledì 21 dicembre 2016

Call for project: progetto VIDEOESSAY

La rivista di critica cinematografica Filmidee (www.filmidee.it) lancia un nuovo progetto di residenza artistica Video Essay: a New Way to See, coordinato da Daniela Persico e Chiara Grizzaffi e realizzato il contributo della Compagnia di San Paolo di Torino nell’ambito del  bando “ORA! Linguaggi contemporanei, produzioni innovative”, finalizzato a favorire a livello nazionale la produzione culturale attraverso il sostegno a progetti nelle arti visive, performative e negli altri linguaggi espressivi della cultura contemporanea.

La call for projects per partecipare, aperta fino al 15 gennaio 2017, è volta a selezionare sei proposte di ricerca di giovani critici e studiosi, che saranno chiamati a lavorare in collaborazione con filmmaker professionisti per la realizzazione di videosaggi sul cinema italiano. Lo scopo è quello di incentivare la realizzazione di una controstoria del nostro cinema, che riporti alla luce o faccia scoprire le opere meno note e gli autori trascurati, all'interno di pratiche di sperimentazione e di ricerca, o della ricca tradizione del cinema di genere italiano. I video saggi sono prodotti audiovisivi che analizzano uno o più aspetti dell’arte cinematografica utilizzando lo stesso strumento, l’immagine. Ci sono moltissimi esempi, basti citare tra i più noti Un secolo di cinema – Viaggio nel cinema americano di Martin Scorsese, o le Histoire(s) du Cinéma di Jean-Luc Godard, fino al più recente The Substance of Style di Matt Zoller Seitz che studia la cinematografia di Wes Anderson. All’interno di questo vasto panorama, sembra mancare una produzione che guardi al cinema italiano. Senza ambizione di completezza, ma con sguardo critico e curiosità, la residenza vorrebbe contribuire a colmare questa lacuna.

Gli autori dei sei progetti di videosaggio selezionati, scelti da una giuria presieduta da Paolo Mereghetti, verranno ospitati per una settimana di residenza a Torino, presso Luoghi comuni - Residenza San Salvario (http://www.luoghicomuni.org/sansalvario/pages/presentazione). Nel corso della settimana i vincitori seguiranno un percorso teorico e pratico sul videosaggio con masterclass tenuta da Adrian Martin e Cristina Álvarez López, creatori di alcuni tra i più stimolanti videosaggi diffusi a livello internazionale. Acquisiranno inoltre delle competenze di montaggio video e avranno l’opportunità di realizzare il proprio progetto di videosaggio grazie al supporto di Irene Dionisio (Le ultime cose, film italiano selezionato alla Settimana della Critica alla Mostra del cinema di Venezia) e il turaggio di filmmaker emergenti che lavorano tra cinema e arte contemporanea, come Fatima Bianchi, Luca Ferri, Anna Franceschini, Diego Marcon, Leandro Picarella.

I sei video realizzati saranno presentati a festival internazionali e, successivamente, diffusi online in un numero speciale della rivista Filmidee e sul canale Audiovisualcy.


Filmidee è un magazine online trimestrale di critica cinematografica fondato nel 2011 da Daniela Persico e Alessandro Stellino. Nata per affrontare le mutazioni in ambito cinematografico dopo la rivoluzione digitale, è stata la prima rivista online a essere presentata alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, ponendosi come punto di riferimento per una generazione di giovani critici. Dal 2013 ha dato vita al progetto Filmidee Summer School, in cui raduna una trentina di ragazzi con una decina di ospiti (registi, produttori, critici e programmer) per un campus estivo di critica cinematografica sulle spiagge del Golfo dell'Asinara (Sardegna). Dal 2015 edita un annuario cartaceo della rivista di cui è uscito un primo numero Cinema is not dead. We are (Agenzia X, 2015) ed è in corso di pubblicazione To the wonder. Gli ultimi visionari (Agenzia X, 2016). www.filmidee.it | info@filmidee.it

Il progetto è realizzato dall'associazione culturale Filmidee, grazie al contributo della Compagnia di San Paolo di Torino, con il sostegno di Luoghi Comuni, AMNC – Associazione Museo Nazionale del Cinema, IULM – International University of Languages and Media, Wild Strawberries. In collaborazione con DAMS – Dipartimento Studi Umanistici dell’Università di Torino, Centro Nazionale del cortometraggio.


Pagina web: http://filmidee.it/

Ufficio stampa:
Valentina Tua
valentinat@sottocorno.it
Cell.: 339 3779900
Tel.: 02 20402142
Studio Sottocorno

giovedì 8 settembre 2016

Premio Cesare Zavattini 2016

AAMOD-Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico bandisce per il 2016 il "Premio Cesare Zavattini".

Al Premio Cesare Zavattini possono concorrere giovani filmmaker professionisti e non, di qualsiasi nazionalità, di età compresa tra i 18 e i 35 anni: basta presentare il progetto di un film documentario, della durata massima di 15 minuti, che preveda l’utilizzazione del materiale d’archivio visionabile sul canale Youtube dell’Aamod. Tra i progetti pervenuti, una commissione composta da professionisti del cinema ne selezionerà prima sei, che verranno ammessi a un seminario di sviluppo, e poi sceglierà i tre finalisti che avranno maturato i requisiti per fruire gratuitamente, con licenza Creative Commons, del materiale d’archivio e dei servizi di supporto per la loro realizzazione (in produzione e post-produzione), oltre a ricevere il premio di 2.000 euro ciascuno.

L’iniziativa è divisa in due sezioni: una senza vincoli tematici, geografici, di genere; l’altra dedicata al territorio della Regione Lazio. Essa intende in ogni caso stimolare e premiare l’originalità, la sperimentazione, l’invenzione di nuove forme linguistiche, estetiche, comunicative: non a caso è intitolata a Cesare Zavattini (scrittore, sceneggiatore, regista, pittore, animatore culturale), uno dei padri del neorealismo italiano, ma anche sostenitore instancabile del cinema come libero, multiforme, creativo, irriverente strumento di conoscenza del reale in tutti i suoi aspetti.

Il Premio si avvale di un Comitato di Garanti, presieduto da Arturo Zavattini e composto dai rappresentanti di tutte le istituzioni che contribuiscono a realizzarlo. È promosso dalla Fondazione Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico (Aamod) nell’ambito del progetto UnArchive (“comando” informatico, traducibile con “estrai da un archivio”), con cui essa intende sperimentare percorsi di massima apertura alla conoscenza, alla diffusione e alla riutilizzazione del proprio patrimonio filmico, attraverso l’adozione di licenze aperte e la valorizzazione delle opportunità offerte dal Web.

La scadenza per la partecipazione è il 30 settembre 2016. Maggiori informazioni sono reperibili a questo link.

lunedì 5 settembre 2016

AV Audience Development Rome, Roma, 7 settembre 2016

Mercoledì 7 settembre alle 14.00 al MACRO-Museo dell'Arte Contemporanea a Roma, nell'ambito del Live Cinema Festival, avrà luogo l'incontro "AV Audience Development Rome". Organizzazioni e istituzioni di Roma sono invitate a descrivere e di individuare le migliori strategie per aiutare gli artisti e professionisti europei a raggiungere il maggior numero pubblico possibile in tutta Europa e ad estendere l’esposizione dei progetti culturali.

Interverranno:

Luca Bergamo (Assessore alla crescita culturale di Roma)
Gianluca Del Gobbo (AVnode – Linux Club – Live Cinema Festival)
Andrea Esu (Spring Attitude)
Carlo Infante (Urban Experience)
Michele Cinque (Ro-Map)
Chiara Giannini Guazzugli (Live Performers Meeting)
Lorenzo Pasquali (Ondadurto)
Lorenzo Dionisi (Strati)
Salvatore Iaconesi (Art Is Open Source)
Davide d’Atri (Soundreef)
Alessandra Ferraro (Margineoperativo)
Dario Minghetti (Fusolab)

Moderatrice Audience Development: Rossana Di Lella (Eccom Idee per la Cultura)
Moderatrore Network Romano: Nicola Gerundino (Edizioni Zero)

Maggiori informazioni sono reperibili a questo link.

domenica 28 agosto 2016

Presentazione dei progetti The Film Corner e AREM, Mostra del Cinema di Venezia, 4 settembre 2016

Sotto il cappello istituzionale di Lombardia Film Commission, domenica 4 settembre alle ore 15, Fondazione Cineteca Italiana, nell’ambito della 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, presenterà presso l’Italian Pavilion dell’Istituto Luce Cinecittà, due rilevanti progetti che realizzerà nel corso del 2017, anno emblematico per la Fondazione.

Nell’ambito dell’educazione all’immagine, da fine 2016 e per tutto il 2017 si svolgerà THE FILM CORNER. New On and Off Activities for Film Literacy, selezionato tra i migliori progetti europei ottenendo il finanziamento di Europa Creativa nell'ambito dell'ultimo Bando Media "Audience Development 22/2015" nell'ambito del Programma Europa Creativa, che si pone l'obiettivo di supportare attività volte a promuovere l’educazione all’immagine e ad accrescere le conoscenze e l'interesse verso le opere audiovisive europee, compreso il patrimonio audiovisivo e cinematografico, in particolare tra il pubblico giovane.

Per la Cineteca Italiana questo importante premio giunge a conferma del progetto artistico e didattico alla base del MIC-Museo Interattivo del Cinema, avviato nel 2009 grazie a Regione Lombardia, e rappresenta un importante riconoscimento internazionale.

The Film Corner sarà finalizzato alla ideazione, progettazione, sviluppo e test di una piattaforma digitale interattiva di Educazione all’immagine, che si baserà sulle opportunità offerte dal web 2.0 e da un innovativo approccio metodologico crossmediale volto ad accrescere la qualità di educazione all’immagine del giovane pubblico europeo. Ne nascerà un nuovo modello di approccio alla film literacy che andrà ad integrare e arricchire le competenze dei più giovani. Accanto alle attività on line, il progetto prevede anche numerose attività offline coordinate, destinate a studenti e insegnanti, imprescindibili per migliorare e incrementare l’interesse e il coinvolgimento qualitativo dei più giovani in materia di cinema e audiovisivi.

I Partner europei del progetto sono: The Film Space di Manchester, innovativa agenzia educativa rivolta in particolare agli insegnanti; The Nerve Centre (Irlanda del Nord) centro di arti creative all’avanguardia in Europa; la Cineteca Nazionale Serba di Belgrado, una delle più antiche e grandi Cineteche del mondo; il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università Milano Bicocca che sorveglierà e testerà lungo tutto il periodo di svolgimento i risultati del progetto.

Nell'ambito della stessa giornata, Milano Film Network presenterà il progetto di film literacy AREM”-Action!Research: a new European Methodology for film literacy, finanziato nell'ambito del medesimo bando del Programma europa Creativa, che prevede un lavoro laboratoriale di formazione al cinema e analisi del linguaggio cinematografico con studenti delle scuole medie inferiori di Italia, Croazia, Slovenia e Romania, finalizzato all’elaborazione di una nuova metodologia condivisa di film literacy europea.
Maggiori informazioni possono essere trovate a questo link.

sabato 27 agosto 2016

Il cinema italiano e le diversità: una priorità invisibile?, Mostra del Cinema di Venezia, 6 settembre 2016

Volentieri segnaliamo che martedì, 6 settembre 2016 alle ore 11.00, nel giardino della Villa degli Autori (lungomare Guglielmo Marconi) avrà luogo l'incontro "Il cinema italiano e le diversità: una priorità invisibile?" organizzato da A.N.A.C. e da #peruncinemadiverso in collaborazione con le Giornate degli Autori.

In che modo le varie declinazioni delle diversità sono presenti nel cinema e nell’audiovisivo italiano? Come vengono rappresentate le identità di genere, etnia, religione, credo, abilità/disabilità, status giuridico, ambiente sociale e tutte le altre “differenze”? L’eccezione culturale a cui si riferiscono i programmi della Commissione Europea è veramente tutelata come indicato appunto dalle direttive europee? Pluralismo e inclusione sono garantiti nella nostra produzione e programmazione audiovisiva? Un incontro tra cineasti e esperti del settore per promuovere la messa in campo di politiche della diversità non solo sul piano delle tematiche ma anche su quello dei soggetti e per riflettere sulle opportunità, sulla comprensione e sulla valorizzazione delle differenze.

L'evento è collegato alla petizione "Per un cinema diverso" consultabile a questo link.

Intervengono: Francesco Ranieri Martinotti (presidente ANAC), Leonardo De Franceschi (Università Roma Tre), Bruno Torri ( SNCCI), Laura delli Colli (SNGCI), Deborah Young (critico cinematografico), Antonio Falduto (docente UNINT Università), Steve Della Casa (critico cinematografico), Patrizia Fregonese (EWA), Cecilia Ermini (Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro) , Giulia Grassilli (Human Rights Nights), Paolo Masini (Mibact), Nadia Kibout (attrice e regista) e alcuni registi presenti alla Mostra. Modera: Umberto Marino.

Sull'account twitter di Screening Literacy Italia (@filmlitIT) è disponibile la diretta dell'evento.

European Film Forum a Venezia, 3/4 settembre all'Hotel Excelsior

Il 3 e il 4 settembre l’European Film Forum arriva a Venezia con due workshop per parlare di accesso ai finanziamenti per le industrie creative e del futuro delle sale cinematografiche: il 3 settembre alle ore 15 il seminario dal titolo "L'accesso ai finanziamenti per le industrie creative" e il 4 settembre alle ore 10 il seminario dal titolo "Quale futuro per le sale cinematografiche? (In collaborazione con la Biennale di Architettura)" organizzato in collaborazione con Europa Cinemas, UNIC, e CICAE.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul portale del Creative Europe Desk Italia Ufficio Media.

domenica 21 agosto 2016

9000 visite: grazie a tutti!

Carissimi lettori,

Screening Literacy Italia supera in agosto le 9000 visite. Grazie a tutti per il vostro interesse e la vostra crescente curiosità verso la Film Literacy e verso questo blog.

Sarò a Venezia per qualche giorno all'inizio della Mostra, per chi volesse possiamo incontrarci e scambiare due chiacchiere.

Con viva cordialità,

Simone Moraldi